Blog: http://aleksej.ilcannocchiale.it

Gentiloni e il diritto (sub)alterno

 



Sul sito del Pd ho trovato in allegato un articolo-intervista dell’Unita’ di oggi al compagno Gentiloni (lo so, viene da ridere a dirlo).

Viene intervistato dal solito tappetino-giornalista, il quale non ribatte neanche a una risposta.

Ma va bene, a questo sono abituato; poi pero’ leggo la frase ”La questione non riguarda il diritto di fare domande o rivolgere accuse. Questo diritto deve essere riconosciuto. Ma questo diritto non deve tradursi in accuse rivolte in televisione, in prima serata, senza cotraddittorio, e in termini offensivi per aggettivi come mafioso e muffa...accuse di fronte a 4 milioni di persone senza contraddittorio sono inaccettabili”.

Come avete capito parlava del caso Schifani.

Lo so, ora contate fino a diece per sbollire..............fatto.

Bene, questa e’ la persona che dovrebbe rappresentare il PD in parlamento.

Vi rileggo la frase e ci aggiungo quelche commento:

 

“...la questione non riguarda il diritto di fare domande o rivolgere accuse. Questo diritto deve essere riconosciuto. Ma questo diritto non deve tradursi in accuse rivolte in televisione (beh allora che si deve fare in tv? Tutti baci e abbracci?niente critiche?Istituto Luce?), in prima serata (cioe’ va bene se a notte fonda?se non ti ascolta nessuno..?), senza cotraddittorio (la costituzione prevede il diritto di critica, e questo diritto non e’ subordinato al contraddittorio!), e in termini offensivi per aggettivi come mafioso (mafiosi li ha definiti i suoi amici-soci in base a fatto accertati) e muffa (ha detto –dopo cosa verra’ la muffa?-) ...accuse di fronte 4 milioni di persone senza contraddittorio sono inaccettabili (tu non le puoi accettare ma se sono un diritto sono un diritto, anch’io non sopporto il fatto di vederti in tv che spari ste cose, pero’ e’ un tuo diritto.....cazzo)

 

Continuiamo la campagna PIAZZA PULITA!!!

Altrimenti soggetti come il sopracitato regneranno nel PD.

Creiamo una corrente di gente onesta che non vuole piu’ compromessi al ribasso, che non vuole essere amica di Berlusconi.

E’ un’impresa difficile ma con il web tutto e’ possibile.

 

Ah poi volevo dire un’ultima cosa....Gentiloni, ma va a caghe’, va...

Pubblicato il 21/5/2008 alle 11.21 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web