Blog: http://aleksej.ilcannocchiale.it

Dossier Governo Ombra - Critiche

 



Scrivo questo pezzo perche’ e’ proprio piu’ forte di me.

Penso sia mio diritto e dovere avanzare delle critiche su cio’ che decide il partito e, visto che il governo ombra sara' un interlocutore rilevante della scena politica, mi sembra che ci sianodelle cose che dovrebbero essere poste sotto la lente di ingrandimento.


Incominciamo:

 

1 - Sviluppo Economico – Colaninno

       Mi sembra che per questo ministero doveva essere scelta un’altra figura; qualcuno derivante dal mondo accademico, un profilo tecnico, che potesse fare delle proposte ragionevoli; e’ giusto non vedere il mondo come classi contrapposte, ma, di conseguenza, per certe figure ci vuole neutralita’...lo sviluppo economico puo’ favorire o la collettivita’ intera o solo alcune fasce della societa’.

 

2 – Federalismo – Chiamparino

Qui piu’ che una critica alla persona e’ una critica sul concetto in se’: la vogliamo smettere una volta per tutte di inseguire in ordine sparso gli elettorati di altri orientamenti??

Se sono un leghista voto Lega, non il Pd perche’ apre al federalismo...stesso discorso per i cattolici, ma non ci dilunghiamo.

Il federalismo significherebbe il disfacimento di quel poco di unita’ nazionale che abbiamo raggiunto in questi 200 anni; vi rendete conto delle immense differenze che ci sono fra nord e sud? Pensate veramente che la soluzione sia di dire “Ognuno badi a se stesso”, perche’ questo e’ il federalismo.

L’esempio che si fa di solito e’ quello della Germania, ma stiamo scherzando? Loro hanno una storia alle spalle; la loro unita’ nazionale non era discussa perfino ai tempi della DDR.

Mentre l’Italia e’ continuamente sottoposta a minacce sulla sua integrita’.

Qualcuno di voi e’ stato a Monaco e Amburgo?

Qualcuno di voi e’ stato a Torino e Reggio Calabria?

Ci rendiamo conto delle differenze? O siamo diventati improvvisamente acritici?...il che vorrebbe dire apolitici.

 

 

3 – Attuazione del programma - Ventura

Ci prendiamo in giro?

 

 

4 – Capigruppo - Soro e Finocchiaro

Ora mi vedo costretto a spiegare a Walter alcune cose sul liberalismo: un principio fondamentale di tale disciplina, alla quale il PD si rifa’ in chiave progressista, e’ quello della meritocrazia.

Principio che e’ stato ribadito dal Segretario del PD in ogni comizio elettorale.

Ora, io dico, ma e’ possibile che una persona che ha perso tutti i tipi di elezioni che si potevano perdere sia in ogni caso premiata con questa carica?

Non riesco a capire! Una persona doppiata da un tipo come Lombardo dovrebbe vergognarsi di andare in tv e parlare a nome del PD, come se fosse la dirigente modello....sti cazzi, se premiamo cosi’ quelli che perdono cosa facciamo a quelli che vincono?...a dimenticavo, e’ vero...quelli che a Palermo nelle elezioni regionali prendono la maggioranza dei voti noi non li candidiamo...

 

 

In conclusione, il principio che voglio trasmettere e’ questo: c’e’ bisogno di aria nuova, basta con i dirigenti che formulato una strategia politica tale da farci perdere le elezioni.

Forse Moretti aveva ragione, con queste persone non vinceremo mai.... e in effetti le sconfitte a qualcosa devono servire..no?

Pubblicato il 19/5/2008 alle 10.26 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web